Impensabile lasciare il Festival o farlo terminare, senza un ricordo da conservare.

E quale può essere memoria migliore di uno scatto, realizzato in loco, magari abbigliati, truccati e pettinati a tema?

“My Sweet Moon Deena” offre, in questo senso, un’opportunità davvero curiosa.

Ogni giorno, infatti, un team di professionisti dell’obbiettivo, sarà a disposizione e aiuterà i partecipanti a calarsi nella parte, per cogliere le espressioni più interessanti e i momenti più significativi delle giornate. L’obbiettivo dei fotografi della Società fotografica “Riflessi” di Romentino sarà pronto ad immortalare, e a fermare nel tempo, le trasformazioni di chi sceglierà di mettersi in gioco. 

Giarrettiere, gonne a ruota, camicie legate sotto al seno e borsette da portare a mano. E per gli uomini bretelle, occhiali maxi, papillon e una coppola. Sarà una gioia e un gran divertimento travestirsi per diventare qualcun altro o anche solo mostrare una parte nuova (o vintage?) di sé. E poi sorridere, di fronte alla macchina fotografica.

Ciascuno potrà, poi, avere il file delle proprie foto ma anche, su richiesta, la stampa delle immagini scattate che saranno targate originali “My Sweet Moon Deena”.

Il set allestito in stile retrò su cui lavoreranno i fotografi sarà, poi, utilizzabile da chiunque per tutte e tre le giornate del Festival, per realizzare “autoscatti” con cui accrescere l’album comune (e il proprio personale) di ricordi targati “My Sweet Moon Deena 2015”.