La band è la fusione tra la Dirty Dixie di Borgomanero e la Black Bottom di Milano. Due marching band accomunate da un solo obiettivo: portare lo swing e il divertimento per le strade e nelle piazze delle città che le ospitano. La Dirty Bottom ripropone il jazz primordiale di inizio ‘900 nello stesso stile e nelle stesse situazioni in cui è nato e si è sviluppato: melodie festose e brillanti riviste attraverso un'improvvisazione energica e rauca, e presentate con spirito chiassoso ed esuberante, che ora come cent'anni fa sanno sorprendere e trascinare il pubblico della strada, di una festa o di una sala da ballo. Come le band di New Orleans agli inizi del ‘900 si propone con energia per investire il pubblico con la musica... ed il pubblico gradisce!

Niccolò Pozzi - tromba

Federico de Zottis - sax

Josh Yaniw - trombone

Max Montagna - tuba

Matteo Erigoni - percussioni

Lorenzo Poletti - voce e strumento a sorpresa